Archivi tag: Pratiche

Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

Questo strumento fu creato nel lontano 1891 con lo scopo di comunicare con le anime dei defunti. In realtà, coloro che rispondono alla chiamata non sono solamente i fantasmi ma anche i Demoni, gli Angeli, larve e così via lo fanno.
I inventori della tavoletta, Elijah J. Bond e Charles Kennard la misero in commercio il 28 maggio 1890, proclamatosi come suoi creatori. In realtà le sue origini sono molto più antiche, non altri che Pitagora l’avrebbe usata per avere contatti con il mondo impalpabile. Elijah e Charles l’avrebbero solo messa in commercio, ma di questo non ne esiste prova scritta alcuna.
Un curioso fatto sull’etimologia del nome è che l’inventore chiese alla tavola come la dovesse chiamare, e la risposta fu “Ouija”, non appena chiese il significato, lo spirito rispose “Buona fortuna”. In realtà è l’unione di due parole: Oui –francese-, Ja –tedesco-, che entrambe le parole significano “Sì”.
Fu poi nel 1901 che William Fuld, un impiegato di Charles Kennard, rilevò i diritti della Ouija e la rimise in commercio battezzandola ufficialmente come “Ouija”.
Dal 1991 i diritti della tavoletta sono passati dalla ditta Parker Brothers alla Hasbro, che ne fece un simpatico gioco da tavolo per i bambini.

Ouija, Hasbro, Continua a leggere Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

Come evocare a casa senza essere scoperti 

Come evocare a casa senza essere scoperti 

Abitate con i genitori? Convivete con amici? Vorreste praticare ma, purtroppo, non avete mai la casa libera. Non abbattetevi e non smettete di praticare. Allo stesso modo di come potete meditare appena prima di dormire -anche stesi a letto, nessuno se ne accorgerà- potete evocare.

Trovate una posizione comoda, seduti o distesi, chiudete gli occhi e rilassatevi. Se volete e se potete accendete un incenso. Fate respiri lunghi e profondi. Lo scopo è quello di calmarvi totalmente e di far diminuire la velocità del battito cardiaco, quindi mutare le onde cerebrali ad una frequenza più bassa. Per questa pratica, entrare in trance, è consigliato ma non un obbligo. Se meditate già da un po’ e ve la cavate con la visualizzazione potrebbe ugualmente riuscivi questa pratica. Sicuramente, aver sviluppato la Chiaroudienza vi sarà molto d’aiuto. Continua a leggere Come evocare a casa senza essere scoperti 

L’indispensabilità del ringraziamento e del rispetto

L’indispensabilità del ringraziamento e del rispetto

Déi, Demoni, Angeli e qualsiasi altra entità non sono qui per noi. Fare qualsiasi cosa gli costa energia e, qualora la dovessero terminare, smetterebbero di esistere poiché nel mondo astrale se si rimane senza energia si muore. Quindi, prima di chiedere qualsiasi cosa a qualsiasi essere del mondo spirituale pensateci bene. Ponetevi alcune domande come ad esempio:
Posso farlo da solo?
È davvero necessario interpellare un secondo individuo? Continua a leggere L’indispensabilità del ringraziamento e del rispetto

L’energia più distruttiva e pericolosa

L’energia più distruttiva e pericolosa

Nonostante la magia non abbia colori, l’energia ne ha. La bianca è l’energia forse più forte poichè “pura”, ossia che non è stata intaccata dall’uomo facendola diventare verde, blu, rossa o con altri colori. Certo, utilissima per interferire con gli eventi di questa dimensione, ma se si vuole interferire nei fatti astrali quella bianca è la più indicata. Là, oltre il velo, tutto funziona in modo differente da qui.

Però c’è un tipo di energia che è poco conosciuta, e io vorrei portarla alla luce.

Quanto segue è un articolo a solo scopo informativo, non vi sto invitando ad usarla.

Continua a leggere L’energia più distruttiva e pericolosa

Tecniche di purificazione energetica

Tecniche di purificazione energetica

Esiste una proceduta da seguire prima di utilizzare un qualsiasi oggetto a scopo magico, e si parte proprio dalla purificazione. Con il tempo vi spiegherò anche della consacrazione e del caricamento.

La purificazione è una pratica che andrebbe fatta con la maggior parte degli oggetti che usiamo durante i rituali o che indossiamo. Molto utile è anche farla con regolarità su noi stessi. Continua a leggere Tecniche di purificazione energetica

Bagno-Rituale della Luna Nuova

Bagno-Rituale della Luna Nuova
Questo bagno andrebbe fatto ogni luna nuova.
Scrivi i tuoi intenti per la luna nuova su della carta
Inizia a riempire la vasca
Accendi delle candele bianche
Immergi il foglio nella vasca
Aggiungi questi elementi all’acqua mentre la vasca si riempie:

Continua a leggere Bagno-Rituale della Luna Nuova

La magia del pendolo

A mio dire, il pendolo rimane lo strumento migliore per cimentarsi seriamente nella divinazione. Lo si può usare da soli come no, non è un metodo pericoloso e, se ben usato, può dare ottimi risultati. (Questo agli inizi, perché le opzioni “Sì”, “No” possono essere molto limitative). Però, comunque, lo si deve usare con attenzione e non per porre domande futili come: “Piaccio a quella persona?; la verifica di matematica andrà bene?”. Ricordate che non è “l’universo” a dare le risposte, ma spiriti ed entità. Evitate di farli arrabbiare che non è il caso.

Come ottenere un pendolo: Continua a leggere La magia del pendolo

Mabon, 21 e 22 settembre

Mabon, 21 e 22 settembre

Questo è il giorno dedicato al Demone Baal, signore dell’aria, ed è l’equinozio d’autunno. Durante Mabon la natura inizia a morire lentamente, e quindi possiamo considerarla una festività che preannuncia l’avvicinarsi della fine di un ciclo, che si concluderà con Samahin -Halloween-. Sicuramente è un ottimo periodo per lavorare su se stessi, per combattere le confusioni emotive e i vecchi rimpianti. Ottimo giorno per un rituale che aiuti ad eliminare qualche problema che ci si porta appresso.

Oggi le ore di luce e di buio sono le medesime. Altri nomi per questo giorno sono: Secunda e Giorno dell’espiazione. Continua a leggere Mabon, 21 e 22 settembre