Archivi tag: Pratiche

Litha – 21 e 22 giugno

tumblr_o7bwx93bSv1sicac5o1_500.gif

21-22 giugno, Litha

Questo è il solstizio d’estate, il giorno più lungo dell’anno, e quindi il più luminoso. Rappresenta il frutto dei propri sforzi divenuto maturo e quindi colto.
In antichità, durante questa giornata, era la giornata del raccolto, dove si poteva vedere se l’anno era stato fruttuoso e ben lavorato.
Come a Samahin, il velo tra questa e l’altra dimensione si assottiglia e per le evocazioni è un buon momento. Continua a leggere Litha – 21 e 22 giugno

Annunci

Gli Angeli e i Demoni, inganno e collaborazione spirituale

Gli Angeli e i Demoni, inganno e collaborazione spirituale

I Demoni, sfatiamo il mito dei “mostri cattivi”.

I Demoni e gli Angeli sono la stessa cosa: entitĂ . Allo stesso modo come loro sono la stessa cosa, lo sono gli Australiani e i Russi: umani.
Angeli e Demoni sono entitĂ  con idee differenti; c’è chi appoggia, o lavora, per un’entitĂ , e chi per un’altra. In questo caso, gli Angeli lavorano per “Dio”, chiamato anche Yhawè, Allah, Anu e Geova. Mentre i Demoni lavorano per Satana, chiamato anche Enki o Dio Pavone, tra i tanti nomi.

Nonostante il Cristianesimo afferma che i Demoni siano entità maligne, non è vero. Si usa dire che i Demoni attacchino gli umani per indurli in tentazione ma la realtà è ben diversa.

23622276_1476002782481231_5511835636461735689_n.jpgAttacchi Demoniaci.
Incubi, insonnia, schizofrenia, pensieri suicidi e tutto ciò che può capitare, escludendo patologie curabili da medici, medicinali e psichiatri, non sono causati da Demoni, bensì da entitĂ  come larve, vampiri spirituali e simili. Si attribuisce la colpa ai Demoni perchĂ© l’ignoranza regna, e si preferisce incolpare ciò che l’idea comune indica come “cattivo”, anzichĂ© informarsi sull’argomento perchĂ©, si sa, la parola altrui è piĂą semplice da accettare. Cercare comporta mettersi in gioco e mettere in dubbio gli schemi mentali imposti dalla societĂ  e dalle tradizioni.

Quando i Demoni sono pericolosi.
Prendersi gioco di loro, a tal punto da infangare il loro nome e attribuirgli fatti non reali comporta un rischio grave. Mancar loro di rispetto è altrettanto grave. Continua a leggere Gli Angeli e i Demoni, inganno e collaborazione spirituale

Tutti gli elementi protettivi

Tutti gli elementi protettivi

Chi pratica deve necessariamente proteggersi. Non solo dalle entitĂ  negative, ma anche dalle energie, dalle onde che gli apparecchi elettronici emanano, dagli stati emotivi negativi delle altre persone. Ecco una lista di cose che potrete usare per proteggervi o proteggere. Continua a leggere Tutti gli elementi protettivi

21-22 dicembre, Yule

Yule (Pronuncia: jĂłl)

Probabilmente questa parola deriva dal norreno, HjĂłl, ruota“. Mentre in Scandinavia Jul significa sia Yule che Natale, e si utilizza per le festivitĂ  di dicembre. Non sono esoneri le lingue Finniche che per intendere il Natale pronunciano Joulu.
Nei tempi antichi era considerato un periodo di riposo e danze, ci si sedeva in cerchio e ci si raccontava le storie vissute durante l’anno. Continua a leggere 21-22 dicembre, Yule

Creazione delle Rune

Creazione delle Rune

Le rune di pietre, come onice o ametista, piacciono a tutti. Non sono solo belle esteticamente, ma sono anche più potenti. E’ possibile acquistarle nei negozi di pietre e facilmente anche online. Però, sono costose. In caso voi non possiate comperarle ecco passo a passo come potete crearle da soli. Continua a leggere Creazione delle Rune

Come entrare in trance

Come entrare in trance

Mettetevi in una posizione a voi comoda. Le prime volte consiglio di essere sdraiati, ma occhio a non addormentarvi.

Iniziando dai piedi irrigidite i muscoli per qualche secondo e poi lasciate. Proseguite con le gambe, addome, mani, braccia, petto, collo, viso, testa. Sentite il corpo sempre piĂą pesante.

Iniziate a fare  respiri lunghi e profondi.

  • Ispirate per 6 secondi;
  • Trattenete il respiro per 5 secondi;
  • Espirate per 5 secondi.

Continua a leggere Come entrare in trance

La creazione di una tavola Ouija

La creazione di una tavola Ouija

Benvenuti ad Art Attack con Daemo… hem, no…
A parte gli scherzi, questo è il mio metodo personale per creare le Ouija, e così ne ho create tre fino ad ora. (Tre e mezzo, per la precisione). Ovviamente, i miei segreti, trucchi e altre cosette rimarranno a me.
Se prendete il testo, citatemi!

Materiali: Continua a leggere La creazione di una tavola Ouija

Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

Questo strumento fu creato nel lontano 1891 con lo scopo di comunicare con le anime dei defunti. In realtà, coloro che rispondono alla chiamata non sono solamente i fantasmi ma anche i Demoni, gli Angeli, larve e così via lo fanno.
I inventori della tavoletta, Elijah J. Bond e Charles Kennard la misero in commercio il 28 maggio 1890, proclamatosi come suoi creatori. In realtà le sue origini sono molto più antiche, non altri che Pitagora l’avrebbe usata per avere contatti con il mondo impalpabile. Elijah e Charles l’avrebbero solo messa in commercio, ma di questo non ne esiste prova scritta alcuna.
Un curioso fatto sull’etimologia del nome è che l’inventore chiese alla tavola come la dovesse chiamare, e la risposta fu “Ouija”, non appena chiese il significato, lo spirito rispose “Buona fortuna”. In realtà è l’unione di due parole: Oui –francese-, Ja –tedesco-, che entrambe le parole significano “Sì”.
Fu poi nel 1901 che William Fuld, un impiegato di Charles Kennard, rilevò i diritti della Ouija e la rimise in commercio battezzandola ufficialmente come “Ouija”.
Dal 1991 i diritti della tavoletta sono passati dalla ditta Parker Brothers alla Hasbro, che ne fece un simpatico gioco da tavolo per i bambini.

Ouija, Hasbro, Continua a leggere Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi