Archivi tag: Norreno

Le Rune

Le Rune

Le rune, originarie degli antichi celti e antecedenti il 200 A.C, non venivano usate solo come scrittura ma, bensì, anche come divinazione. Ognuna di loro ha un proprio significato e interpretazione. Originariamente, secondo la tradizione Norrena, Odino s’impiccò ad un albero con una lancia conficcata nel fianco perché non si dava pace pensando al fatto che non era in grado di trovare qualche nuova saggezza da regalare agli umani. Dal momento che lui era immortale non morì, e rimase lì appeso per svariati giorni. Il sangue colava di continuo a terra e fu il nono giorno che notò come il sangue era scivolato a terra, formando dei simboli. Sembravano avere un senso e ne fu attratto. Tutti questi simboli li donò agli umani, e insegnò loro la scrittura. Continua a leggere Le Rune

Annunci

21-22 dicembre, Yule

Yule (Pronuncia: jól)

Probabilmente questa parola deriva dal norreno, Hjól, ruota“. Mentre in Scandinavia Jul significa sia Yule che Natale, e si utilizza per le festività di dicembre. Non sono esoneri le lingue Finniche che per intendere il Natale pronunciano Joulu.
Nei tempi antichi era considerato un periodo di riposo e danze, ci si sedeva in cerchio e ci si raccontava le storie vissute durante l’anno. Continua a leggere 21-22 dicembre, Yule

Creazione delle Rune

Creazione delle Rune

Le rune di pietre, come onice o ametista, piacciono a tutti. Non sono solo belle esteticamente, ma sono anche più potenti. E’ possibile acquistarle nei negozi di pietre e facilmente anche online. Però, sono costose. In caso voi non possiate comperarle ecco passo a passo come potete crearle da soli. Continua a leggere Creazione delle Rune

Schwarze Sonne – Il Sole Nero

Il “Sole Nero“, “Schwarze Sonne” in tedesco, chiamato anche “Sonnenrad” (“La Ruota Del Sole” o “Ruota Solare”). Un simbolo molto antico che poi è stato ripreso dai Nazisti, tramutato nella Svastica. Quindi, in origine, non ha nulla a che vedere con il “male” che l’uomo in passato ha causato.

Questo simbolo è legato a varie divinità, tra cui:

Marduck (Sumero-Babilonese)

RA (Egizio)

Nanauatzin (Azteco)

Belenos (Celtico)

I corvi di Odino

Il corvo è un animale che adoro!
Si dice fossero anche gli animali di Odino, che vegliavano il trono in sua assenza e che, in altri momenti, poggiavano sulle sue spalle.
I loro nomi erano Huginn e Muninn (ossia pensiero e memoria).
Probabilmente il corvo è il “suo” animale poiché lui è la Divinità della guerra e, come si sa, il corvo rappresenta la morte poiché si cibano dei cadaveri di guerra.

Mjollnir, il martello degli Dèi

Mjollnir, il martello degli Dèi

Il martello di Thor, il Mjöllnir, che significa “Frantumatore” o “Arma Lampeggiante”. Chiamato anche Okuþórr “Thor del carro”. Deriva dalla parola “Frantumare”,”mjöll”.
E’ l’arma del Dio della mitologia Vichinga del Tuono e del Fulmine. Thor. In origine era rappresentato con un’ascia o con un randello. Realizzato dai nani o, secondo l’Edda di Snorri Sturluson, dall’elfo Sindri per via di una disputa avuta con Loki, fratellastro di Thor, su chi avesse creato l’arma più meravigliosa per gli Dèi.

Continua a leggere Mjollnir, il martello degli Dèi

Le Parche, promessa di morte

Le parche, tre anziane che filavano, uno dei peggiori auguri di morte nell’antichità.

Nella mitologia Romana erano anche chiamate “Moire Greche” (Clòto, Làchesi e Àtropo), mentre per i Norreni erano le “Norne Norrene”. Uno degli altri loro nomi era “Fatae”: coloro che presiedono il fato.
Queste tre signore, quasi divinità, stabilivano il destino degli uomini. Erano raffigurate come anziane scorbutiche o come oscure fanciulle.
Continua a leggere Le Parche, promessa di morte