Archivi tag: Gotico

Real Vampires – Chi sono?

  • Real Vampires

Di Real Vampires ne esistono di vari tipi: gli Psichici (PSI), i Sanguinari, Tantrici, Tattili e gli Elementali. In Italia se ne parla da poco e chi lo è ha un po’ paura a rivelarsi perché gli Italiani sono chiusi a queste cose e li trattano un po’ come diversità sociali, stranezze a cui serve uno psichiatra e, ancora, semplicemente feticisti. In America e in altri stati esteri, invece, questi individui sono ben integrati nella società e non hanno alcun problema a rivelarsi.

Ciò che li accomuna sono tratti evidenti e reali tra cui: Continua a leggere Real Vampires – Chi sono?

Annunci

Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

Questo strumento fu creato nel lontano 1891 con lo scopo di comunicare con le anime dei defunti. In realtà, coloro che rispondono alla chiamata non sono solamente i fantasmi ma anche i Demoni, gli Angeli, larve e così via lo fanno.
I inventori della tavoletta, Elijah J. Bond e Charles Kennard la misero in commercio il 28 maggio 1890, proclamatosi come suoi creatori. In realtà le sue origini sono molto più antiche, non altri che Pitagora l’avrebbe usata per avere contatti con il mondo impalpabile. Elijah e Charles l’avrebbero solo messa in commercio, ma di questo non ne esiste prova scritta alcuna.
Un curioso fatto sull’etimologia del nome è che l’inventore chiese alla tavola come la dovesse chiamare, e la risposta fu “Ouija”, non appena chiese il significato, lo spirito rispose “Buona fortuna”. In realtà è l’unione di due parole: Oui –francese-, Ja –tedesco-, che entrambe le parole significano “Sì”.
Fu poi nel 1901 che William Fuld, un impiegato di Charles Kennard, rilevò i diritti della Ouija e la rimise in commercio battezzandola ufficialmente come “Ouija”.
Dal 1991 i diritti della tavoletta sono passati dalla ditta Parker Brothers alla Hasbro, che ne fece un simpatico gioco da tavolo per i bambini.

Ouija, Hasbro, Continua a leggere Ouija, l’utilizzo e come evitare i rischi

[Parole Nere] Abisso Di Follia [Racconto di P. F. Grazioli]

Notte, ora sconosciuta… altissima scogliera unica via di fuga improbabile, stretto sentiero la costeggia; parete di roccia dietro le mie spalle accompagna e sostiene la mia paura.
Onde infrante sotto di me, trasformate in un coro angosciante… testimonianza di anime reclamate dalle gelide acque.
Passi difficili, struscianti, incerti, guidati dalla luce d’argento di “Selen”… sensazione di vuoto!
Caduta nel baratro, aria fredda mi avvolge… abbraccio umido e gelido. Oscurità!
Piccolo cimitero sulla costa, tombe dimenticate; luce lunare rischiara lapide consunta dal tempo… il mio nome si legge appena. Continua a leggere [Parole Nere] Abisso Di Follia [Racconto di P. F. Grazioli]