Archivi tag: Evocazione

Gli Angeli e i Demoni, inganno e collaborazione spirituale

Gli Angeli e i Demoni, inganno e collaborazione spirituale

I Demoni, sfatiamo il mito dei “mostri cattivi”.

I Demoni e gli Angeli sono la stessa cosa: entità. Allo stesso modo come loro sono la stessa cosa, lo sono gli Australiani e i Russi: umani.
Angeli e Demoni sono entità con idee differenti; c’è chi appoggia, o lavora, per un’entità, e chi per un’altra. In questo caso, gli Angeli lavorano per “Dio”, chiamato anche Yhawè, Allah, Anu e Geova. Mentre i Demoni lavorano per Satana, chiamato anche Enki o Dio Pavone, tra i tanti nomi.

Nonostante il Cristianesimo afferma che i Demoni siano entità maligne, non è vero. Si usa dire che i Demoni attacchino gli umani per indurli in tentazione ma la realtà è ben diversa.

23622276_1476002782481231_5511835636461735689_n.jpgAttacchi Demoniaci.
Incubi, insonnia, schizofrenia, pensieri suicidi e tutto ciò che può capitare, escludendo patologie curabili da medici, medicinali e psichiatri, non sono causati da Demoni, bensì da entità come larve, vampiri spirituali e simili. Si attribuisce la colpa ai Demoni perché l’ignoranza regna, e si preferisce incolpare ciò che l’idea comune indica come “cattivo”, anziché informarsi sull’argomento perché, si sa, la parola altrui è più semplice da accettare. Cercare comporta mettersi in gioco e mettere in dubbio gli schemi mentali imposti dalla società e dalle tradizioni.

Quando i Demoni sono pericolosi.
Prendersi gioco di loro, a tal punto da infangare il loro nome e attribuirgli fatti non reali comporta un rischio grave. Mancar loro di rispetto è altrettanto grave. Continua a leggere Gli Angeli e i Demoni, inganno e collaborazione spirituale

Annunci

Come evocare a casa senza essere scoperti 

Come evocare a casa senza essere scoperti 

Abitate con i genitori? Convivete con amici? Vorreste praticare ma, purtroppo, non avete mai la casa libera. Non abbattetevi e non smettete di praticare. Allo stesso modo di come potete meditare appena prima di dormire -anche stesi a letto, nessuno se ne accorgerà- potete evocare.

Trovate una posizione comoda, seduti o distesi, chiudete gli occhi e rilassatevi. Se volete e se potete accendete un incenso. Fate respiri lunghi e profondi. Lo scopo è quello di calmarvi totalmente e di far diminuire la velocità del battito cardiaco, quindi mutare le onde cerebrali ad una frequenza più bassa. Per questa pratica, entrare in trance, è consigliato ma non un obbligo. Se meditate già da un po’ e ve la cavate con la visualizzazione potrebbe ugualmente riuscivi questa pratica. Sicuramente, aver sviluppato la Chiaroudienza vi sarà molto d’aiuto. Continua a leggere Come evocare a casa senza essere scoperti 

Formula per chiamare uno spirito

Guarda in uno specchio. Pensa al nome dello spirito che vuoi chiamare.
Poi canta, chiamando lo spirito per nome.
Ascolta queste parole
Senti il mio pianto
Io ti chiamo, spirito che sta dall’altra parte
Desidero parlare con te qui
Vieni a me
Vieni in questo specchio
Ti chiamo adesso [Nome dello Spirito]
☆☆☆☆☆☆☆

Continua a leggere Formula per chiamare uno spirito