Forme pensiero – Creazione, utilizzo e mantenimento

Forme pensiero – Creazione, utilizzo e mantenimento

Le forme pensiero sono per chi è già avanzato nel percorso spirituale, per tanto la sconsiglio a chi è agli inizi per la sua pericolosità. Invece consiglio di non crearne più di una inizialmente.

Le Forme Pensiero si creano ogni qual volta voi pensate ad una determinata cosa. Potremmo quasi collegarle alla Legge dell’Attrazione o all’energia di Punto Zero. Se ben sfruttate possono essere molto potenti. Farò l’esempio più banale di questo argomento perché il più semplice. Una congrega di maghi decidono di porsi un obbiettivo comune. Più loro penseranno alla riuscita di questo obiettivo, più indirizzeranno energia verso la riuscita dell’obbiettivo.
Il pensiero è energia.
Una teoria dice che il Dio Cristiano (Yahweh Anu, Allah) non esiste, ma sono state le persone a crearlo. Migliaia di fedeli a pregare, pensare, venerare lo stesso Dio (quindi indirizzando l’energia in un sol punto) hanno fatto sì che una forma pensiero si creasse. Vista la mole di energia indirizzatogli per un paio di millenni ha assunto una coscienza, una volontà. Ed ecco il Dio delle religioni Abramitiche.

Ma ora iniziamo con la pratica.

1: Sedetevi comodi e chiudete gli occhi;
2: Entrate in uno stato di trance o in una calma profonda;
3: Create un globo energetico davanti a voi del colore che più si addice allo scopo (Verde: Guarigione, Rosso: Amore, Blu: Protezione ecc…);
4: Dategli una forma e un nome;
5: Dategli uno scopo.
6: Visualizzate di spedirla via, o inviarla, verso il luogo dove deve operare. Potete anche soffiarci addosso e visualizzarla che “sfreccia a destinazione.

Quindi:

​2: Potete trovare una giuda che ho scritto su come entrare in trance o in una calma profonda QUI.
3: I colori sono importanti per lo scopo, ricordatelo. Se il vostro intento è nuocere gli altri, aiutare qualcuno a guarire (non fate interrompere a nessuno le cure che sta facendo, anche mandandogli una forma pensiero!!), allontanare larve o entità indesiderate: non usate la vostra energia perché qualcosa di negativo potrebbe rimbalzare su di voi, ma per altri scopi la potete usare. Dovete visualizzare il colore che esce dal chakra corretto e che va a formare la vostra Forma Pensiero.
4: Dopo aver modellato la Forma Pensiero dategli un nome. Questo perché, al momento del bisogno, la potete ri-chiamare solo dicendo o pensando al suo nome. Quindi fate in modo che il nome non sia una parola straniera, un nome realmente esistente o altro. Vanno bene i nomi lunghi e difficilmente pronunciabili, eviterete che anche altri usino lo stesso.
5: Per darle uno scopo dovrete visualizzare l’intento realizzato. Se per curare qualcuno, ad esempio, visualizzatelo mentre è già guarito e ripetete alla Forma Pensiero: “Guarisci (Verbo: vai a guarire)*Nome della persona*”. Meno parole utilizzerete, meglio è!

Fatto questo non dovete in alcun modo pensare alla Forma Pensiero, al suo nome o a ciò che sta facendo: ne comprometterete il suo operato.

Più la usate, e più diventerà forte. C’è chi la usa per anni mentre chi, dopo aver ottenuto ciò che voleva, l’ha distrutta. E’ normale se all’inizio ci vorrà del tempo perché completi il suo lavoro, quindi non spazientitevi. Lasciatela lavorare in pace.
MOLTO IMPORTANTE è caricarla regolarmente. Se non lo fate potrebbe ribellarsi, crearvi numerosi problemi e, addirittura, può arrivare a nutrirsi da voi o da qualche altra persona e divenire così una vera e propria larvaNON createla per gioco, ma solo se realmente ne avete bisogno e solo siete in grado di prendervene cura.

Per eliminarla dovete richiamarla, riprendervi tutte le energie di cui è composta e visualizzare che si dissolva, scomparendo totalmente.

Oppure:

Visualizzate l’energia di cui è formata dissolversi con essa, fino a scomparire.

Oppure:

Datele questo scopo: “Dissolviti e smetti di esistere”.

Possibili utilizzi:
Guarire se stessi o gli altri;
Protezione;
Cacciare larve o entità ostili;
Trovare un lavoro;
(Per i più pigri) aiutarvi a potenziare i chakra;

Ma gli scopi sono tantissimi.

Usate questa piccola guida nel migliore dei modi. E’ una pratica potente, se ben utilizzata.

Annunci

5 pensieri riguardo “Forme pensiero – Creazione, utilizzo e mantenimento”

  1. Ciao, bellissimo articolo! Ho un dubbio però,dove dici:”MOLTO IMPORTANTE è caricarla regolarmente.”
    Come si carica?Si usa la semplice visualizzazione?
    Altra domanda, la forma-pensiero è diverso dai tulpa???

    Mi piace

      1. Grazie della risposta, proprio ieri ho letto di questi tulpa e ricordavo che nel tuo libro avevo letto di questo argomento.
        Quindi mi ero semplicemente chiesta se tulpa e forma-pensiero siano la stessa cosa

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...