Sol Invictus – 25 dicembre

Il “25 dicembre” che ho scritto è una data indicativa perché varia di anno in anno. È il giorno in cui le tenebre iniziano a ritirarsi e le giornate si allungano. Inizia un nuovo ciclo con nuove energie.
Anche qui, come con Yule, il natale è servito per far dimenticare perfino questa ricorrenza.

Sol Invictus, o Sole Invitto, era un giorno per festeggiare svariate divinità Romane come Mitra, Elios, El-Gabal ed era conosciuta anche al tempo dei Faraoni, dove i celebrati entravano nei templi e uscivano a mezza notte per venerare il dio del sole, Ra. Insomma, la festività degli Dèi solari, che poi i Cristiani la attribuirono a Gesù.

Senza sole, non ci sarebbe la vita, o i frutti da raccogliere, quindi è un giorno atto anche a ringraziarlo.

I Greci utilizzavano i simboli del Dio Dioniso per questa festività, tra cui il lauro, il mirto e l’edera. Dioniso rappresenterebbe il Mitra Romano, che sul capo portava una corona, in seguito divenuta l’aureola di Gesù, che sta anche ad indicare l’aura.


Festività Pagane.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...